LA ZONA DI RIFINITURA NON E’ MAI ESISTITA.

LA ZONA DI RIFINITURA NON E’ MAI ESISTITA.

rifinire v. tr. [comp. di ri– e finire] (io rifiniscotu rifinisci, ecc.)

Nel linguaggio sport., e in particolare nel calcio e in altri giochi di squadra, effettuare il passaggio conclusivo che pone un compagno in condizioni di concludere a rete.

(Dalla Treccani)

In effetti la famosissima e pluri-menzionata “zona di rifinitura” è solamente una bella invenzione. Ce l’hanno propinata bella che pronta, lucida, tutta pettinata che non abbiamo potuto far altro che prendercela così come veniva. Senza farci nemmeno tante domande. Libri pieni. Convegni starcolmi. Corsi ricchi di zone di rifinitura. 

Ad un certo punto aveva superato, come indice di gradimento, anche la carbonara.

Oggi, ahimè, abbiamo però scoperto che era solo una bella invenzione, tipo fiction o grande fratello. Manuel Fantoni, personaggio verdoniano di Borotalco, avrebbe detto al sig. Benvenuti Sergio (Colossi della Musica docet) … “potresti trovare di meglio !!!”

Bè tutto sommato oggi definire la zona di rifinitura (aldilà del gioco di parole) è come dire che guanciale e pancetta sono la stessa cosa o che tra tofu e tempeh non cambia nulla… 

Insomma forse è arrivato il momento di ri-scrivere un pò di testi, di rivedere un pò di letteratura sportiva e di dare a Cesare quel che era di Cesare…

Siete sicuri quindi che quello che vi hanno raccontato corrisponda poi alla realtà delle cose che accadono ? Mmmmhhhh …

Collaboratore: Gianvito Piglionica